Nante kawaii Kimono!

Il nostro blog sul Fashion & Lifestyle

Che kimono carino!

Il Cheongsam non è un kimono

Partiamo dalla prima grande distinzione da mettere in chiaro, il Cheongsam non è un kimono.

Il cheongsam, infatti, è un abito tipico cinese che non ha nulla a che spartire con l’abito tradizionale giapponese, ovvero il kimono.

Chi si approccia ai kimono dovrebbe partire conoscendo già la differenza fra questi due prodotti per non incappare in errori o truffe.

Cos’è un kimono e da cosa è caratterizzato?

Il kimono è l’indumento tradizionale per eccellenza giapponese, considerato quasi un costume nazionale.

Questo è una vesta a forma di “T” che arriva fino alla caviglia, le maniche sono molto ampie all’altezza dei polsi, arrivando anche a sfiorare il mezzo metro.

Viene avvolto poi attorno al corpo e fissato da una cintura annodata sulla schiena, detta obi.

Il kimono deve essere abbinato a delle calzature tradizionali, tipici sono i sandali geta e zori insieme a dei calzini che dividono l’alluce dalle altre dita, detti tabi.

Ma com’è fatto il kimono?

Il kimono delle donne è fatto da svariate parti, ognuno delle quali ha il proprio nome specifico, vediamoli insieme.

La fodera esterna si chiama Doura, il colletto Eri, l’orlo principale fuki, mentre la parte interna della manica si chiama furi. Il maemigoro è il pannello anteriore principale, mentre il miyatsukuchi è l’apertura sotto la manica, l’okumi è la parte interna del pannello anteriore principale e sode è la manica.

Tamoto è il drappeggio della manica, tomoeri è il sopra colletto, uraeri il colletto interno e ushiromigoro è la sezione principale posteriore.

Il kimono da uomo è molto più semplice e si compone massimo di cinque pezzi, esclusi sandali e calze.

Un kimono per ogni età e per ogni occasione

I kimono sono utilizzati soprattutto in estate per eventi o feste, da entrambi i sessi, vengono utilizzati alle terme – dove alcuni proprietari sono soliti regalarli – questi vestiti cambiano grado di formalità in base a che decorazioni, colori e stoffe presentano.

Lo yukata è il più informale, è sfoderato e di un tessuto come cotone, lino o canapa.

Il kimono Komon ha un motivo ripetuto che decora tutta la stoffa, è abbastanza informale ma può essere portato con una cintura obi che lo renda più elegante per una cena formale.

Può essere indossato sia da donne sposate che nubili.

L’iromuji è un kimono a tinta unita utilizzabile sia da donne nubili che sposate, tipicamente usato per la cerimonia del tè.

L’ homongi è caratterizzato da decorazioni che si sviluppano oltre le spalle, attraverso le cuciture. Viene indossato sia da donne nubili che sposate e viene spesso indossato durante i matrimoni dalle amiche della sposa.

Irotomesode, è un kimono tinta unita che viene indossato solo da donne sposate, spesso le parenti più strette degli sposi ai matrimoni.

Infine, i kurotomesode sono i kimono più formali per le donne sposate, usati generalmente dalle madri degli sposi, hanno cinque stemmi familiari dipinti.

Riconoscere un falso

Se volete comprare un vero kimono giapponese ci sono alcune accortezze a cui dovete badare:

  • Controllate il materiale: se è scadente o di satin non è un kimono originale.
  • I motivi disegnati: generalmente, se vi sono dei panda, delle geishe o simili è una copia cinese
  • L’etichetta della taglia: il kimono viene fatto su misura o se comprato in negozio è unisex, se trovate le taglie S/M/L/XL è un falso
  • Se vi sono dei disegni nella parte della schiena di solito coperta dall’obi, è un falso.
  • Se vi sono passanti per le cinture o peggio ancora tasche è assolutamente un falso.
  • Se ha le maniche a campana non è un kimono originale.
  • L’obi deve essere fatto con un colore ed una stoffa differente dal kimono per dargli risalto, se è uguale, probabilmente non è originale.

Gli Altri articoli

Ethical fashion

Ethical fashion

Dov’è finito il “su misura”?

Dov’è finito il “su misura”?

Perchè la moda etica costa?

Perchè la moda etica costa?

Il lavoro dei bambini nella moda

Il lavoro dei bambini nella moda

Mercatini per scambio abiti: un nuovo passo verso la moda green

Mercatini per scambio abiti: un nuovo passo verso la moda green

I diritti delle donne nel campo della moda

I diritti delle donne nel campo della moda

Detox My Fashion

Detox My Fashion

Come capire quali capi scartare?

Come capire quali capi scartare?

Aiutiamo il prossimo: dove possiamo donare abiti in disuso?

Aiutiamo il prossimo: dove possiamo donare abiti in disuso?

Come reinventare i capi vintage

Come reinventare i capi vintage

Come essere un cliente ethical

Come essere un cliente ethical

Who Made My Clothes

Who Made My Clothes

Il manuale del viaggiatore

Il manuale del viaggiatore

La via della seta

La via della seta

Honeymoon, vademecum per spose in crisi

Honeymoon, vademecum per spose in crisi

I Souk, E l’artigianato biologico

I Souk, E l’artigianato biologico

Siem Reap

Siem Reap

Wax

Wax

Ave, o scozzese!

Ave, o scozzese!

Nante kawaii Kimono!

Nante kawaii Kimono!

La “striscia di panno” più antica

La “striscia di panno” più antica

Matrimonio Gispy, what else?

Matrimonio Gispy, what else?

Batik, dolce Batik

Batik, dolce Batik

Dalle Ande con furore

Dalle Ande con furore

Pensare al Crowdfunding su Kickstarter

Pensare al Crowdfunding su Kickstarter

Letture interessanti: The Fashion Switch

Letture interessanti: The Fashion Switch

Avviare una linea di abbigliamento, 3 errori più diffusi.

Avviare una linea di abbigliamento, 3 errori più diffusi.

Fonti di ispirazione: i documentari sulla moda

Fonti di ispirazione: i documentari sulla moda

Che cosa sono le etichette di cura

Che cosa sono le etichette di cura

Come proteggere il proprio brand

Come proteggere il proprio brand

Sviluppare una linea di abbigliamento due consigli

Sviluppare una linea di abbigliamento due consigli

Come ricercare investitori per la tua idea

Come ricercare investitori per la tua idea

Bionic Yarn, il futuro della moda sostenibile

Bionic Yarn, il futuro della moda sostenibile

ASOS, un caso di successo

ASOS, un caso di successo

Moda e questione sociale, una riflessione

Moda e questione sociale, una riflessione

il business model canvas

il business model canvas

L’importanza dei riferimenti colore Pantone

L’importanza dei riferimenti colore Pantone

Avviare una linea di abbigliamento, tre cose da non sottovalutare

Avviare una linea di abbigliamento, tre cose da non sottovalutare

Macchine da cucire, quale scegliere?

Macchine da cucire, quale scegliere?

Fonti di ispirazione: i libri

Fonti di ispirazione: i libri

Il valore del marchio

Il valore del marchio

Consigli di base per un buon photoshoot

Consigli di base per un buon photoshoot

Fonti di ispirazione, i musei

Fonti di ispirazione, i musei

4 Consigli per sviluppare il tuo business

4 Consigli per sviluppare il tuo business

6 Consigli per il Pattern Cutter

6 Consigli per il Pattern Cutter

Che cos’è il disegno tecnico o Flat Drawing?

Che cos’è il disegno tecnico o Flat Drawing?

Cinema & moda

Cinema & moda

La campionatura

La campionatura

La storia di una leggenda

La storia di una leggenda

Branding e Storytelling

Branding e Storytelling

Il messaggio di Leanne Marshall

Il messaggio di Leanne Marshall

Ecosostenibilità e vestiti da sposa.

Ecosostenibilità e vestiti da sposa.

3 Stilisti da cui prendere ispirazione

3 Stilisti da cui prendere ispirazione

Sostenibilità e moda

Sostenibilità e moda

Brand identity – 5 domande

Brand identity – 5 domande

Cosa preparare prima di lanciare il tuo marchio di abbigliamento

Cosa preparare prima di lanciare il tuo marchio di abbigliamento

Perchè un brand di abbigliamento non decolla

Perchè un brand di abbigliamento non decolla

Scuole di moda, ecco qualche consiglio

Scuole di moda, ecco qualche consiglio

Come Realizzare una linea di abbigliamento in 5 passaggi

Come Realizzare una linea di abbigliamento in 5 passaggi

Sciarpe, quando l’inverno bussa alla porta della moda

Sciarpe, quando l’inverno bussa alla porta della moda

Anni 50’ monamour

Anni 50’ monamour

Vestiti da sposa trend, novità e consigli.

Vestiti da sposa trend, novità e consigli.

5 tendenze fashion per il 2019

5 tendenze fashion per il 2019

Rosso!

Rosso!

Contattaci

Vuoi realizzare il tuo progetto? Hai bisogno di un consiglio?  Contatta il nostro staff.
Vai alla pagina

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi