Il lavoro dei bambini nella moda

Il nostro blog sul Fashion & Lifestyle

LO SFRUTTAMENTO MINORILE NELLE FABBRICHE TESSILI: UNA NUOVA PIAGA SOCIALE ALLA QUALE DOBBIAMO DIRE BASTA

I bambini e l’industria della moda

Quando andiamo a comprare un nuovo capo di abbigliamento insieme ad una nostra amica non pensiamo a tutto quello che c’è dietro al nostro nuovo acquisto e magari ci lasciamo convincere e attrarre da offerte allettanti, che ci propongono un prodotto in linea con i canoni estetici della moda del momento ad un prezzo davvero stracciato.

Pur pensando di aver colto una incredibile occasione, in quel momento non abbiamo fatto altro che alimentare un’industria nociva per noi e per il nostro pianeta, molto distante da tutto quello che è la moda responsabile.

Dietro ad un semplice maglioncino di bassa qualità e di basso costo, infatti, ci sono materie prime altamente impattanti per l’ambiente e persone costrette a lavorare in condizioni pessime, dei quali una grande parte sono dei semplici bambini.

Nei paesi orientali, come il Bangladesh ad esempio, in qualsiasi fabbrica tessile è normale trovare operai bambini, strappati alla loro infanzia e costretti a lavorare per un’infinità di ore, senza alcuna norma di igiene o di sicurezza e per una paga finale davvero avvilente.

La storia di Iqbal Mashi

Iqbal Mashi è un bambino nato nel 1983 in Pakistan che a soli 5 anni venne venduto dalla sua famiglia ad un fabbricante di tappeti per pagare le prime nozze del fratello maggiore. Ben presto, il suo datore di lavoro lo ridusse in schiavitù, obbligandolo a lavorare in condizioni al limite dell’essere umano tanto che Iqbal tentò la fuga molte volte, anche se invano.

Nel 1992, però, il bambino riuscì a scappare e a presenziare ad una manifestazione per il Fronte Di Liberazione Dal Lavoro Schiavizzato, durante la quale fece un appello ai partecipanti denunciando le proprie condizioni di lavoro. Un sindacalista presente nel pubblico ne rimase a tal punto affascinato da prendersi a cuore la vicenda, strappando Iqbal dalle sue sorti e permettendogli di seguire quegli studi che tanto sognava.

Purtroppo, nel 1995 il bambino venne ucciso proprio all’esterno di una chiesa, si pensa per mano della mafia dei tappeti che lo vedeva come una minaccia, e da quel momento diventò un simbolo importante da tenere a mente e da seguire per contrastare questo mercato disumano.

Come possiamo evitare tutto questo?

Anche noi, nel nostro piccolo, possiamo evitare che accadano nuovamente episodi come questo e a tal fine non dovremmo fare nulla di così trascendentale se non evitare di acquistare qualsiasi capo di abbigliamento di brand che adottano questo tipo di lavoro e puntare verso una moda etica e sostenibile.

Dopo questo scandalo e la caduta di Rana Plaza nel 2013, sono stati effettuati moltissimi controlli da parte di associazioni umanitarie per prevenire la comparsa di nuovi fenomeni di questo tipo. Soltanto alcuni marchi famosi interpellati hanno risposto, fra i quali H&M e Next, i quali hanno ammesso di aver assunto nelle proprie fabbriche in Turchia alcuni bambini profughi siriani e hanno espresso la loro volontà di cambiare le cose in meglio e di cercare di puntare ad una moda responsabile.

Dal momento, però, che non tutti i brand parlano in maniera chiara al riguardo, l’unica cosa che possiamo fare è scegliere l’offerta che ci dà l’artigianato locale, magari ad un prezzo leggermente più alto ma sicuramente fabbricata con materie prime di qualità migliore e per nulla inquinanti, nel pieno rispetto di una moda eco e sostenibile.

Gli Altri articoli

Tessuti innovativi utilizzati anche in italia

Tessuti innovativi utilizzati anche in italia

La linea innovativa e vegana di womsh

La linea innovativa e vegana di womsh

la realtà aumentata nel campo della moda

la realtà aumentata nel campo della moda

le migliori idee eco per rinnovare la moda e tutelare il nostro pianeta

le migliori idee eco per rinnovare la moda e tutelare il nostro pianeta

moda hi tech

moda hi tech

il mercato digitale della moda

il mercato digitale della moda

Ecco alcuni dei tanti progetti innovativi nel campo della moda

Ecco alcuni dei tanti progetti innovativi nel campo della moda

Bestone

Bestone

Fashion for goods

Fashion for goods

Filati moderni ed innovativi

Filati moderni ed innovativi

Ethical fashion

Ethical fashion

Dov’è finito il “su misura”?

Dov’è finito il “su misura”?

Perchè la moda etica costa?

Perchè la moda etica costa?

Il lavoro dei bambini nella moda

Il lavoro dei bambini nella moda

Mercatini per scambio abiti: un nuovo passo verso la moda green

Mercatini per scambio abiti: un nuovo passo verso la moda green

I diritti delle donne nel campo della moda

I diritti delle donne nel campo della moda

Detox My Fashion

Detox My Fashion

Come capire quali capi scartare?

Come capire quali capi scartare?

Aiutiamo il prossimo: dove possiamo donare abiti in disuso?

Aiutiamo il prossimo: dove possiamo donare abiti in disuso?

Come reinventare i capi vintage

Come reinventare i capi vintage

Come essere un cliente ethical

Come essere un cliente ethical

Who Made My Clothes

Who Made My Clothes

Il manuale del viaggiatore

Il manuale del viaggiatore

La via della seta

La via della seta

Honeymoon, vademecum per spose in crisi

Honeymoon, vademecum per spose in crisi

I Souk, E l’artigianato biologico

I Souk, E l’artigianato biologico

Siem Reap

Siem Reap

Wax

Wax

Ave, o scozzese!

Ave, o scozzese!

Nante kawaii Kimono!

Nante kawaii Kimono!

La “striscia di panno” più antica

La “striscia di panno” più antica

Matrimonio Gispy, what else?

Matrimonio Gispy, what else?

Batik, dolce Batik

Batik, dolce Batik

Dalle Ande con furore

Dalle Ande con furore

Pensare al Crowdfunding su Kickstarter

Pensare al Crowdfunding su Kickstarter

Letture interessanti: The Fashion Switch

Letture interessanti: The Fashion Switch

Avviare una linea di abbigliamento, 3 errori più diffusi.

Avviare una linea di abbigliamento, 3 errori più diffusi.

Fonti di ispirazione: i documentari sulla moda

Fonti di ispirazione: i documentari sulla moda

Che cosa sono le etichette di cura

Che cosa sono le etichette di cura

Come proteggere il proprio brand

Come proteggere il proprio brand

Sviluppare una linea di abbigliamento due consigli

Sviluppare una linea di abbigliamento due consigli

Come ricercare investitori per la tua idea

Come ricercare investitori per la tua idea

Bionic Yarn, il futuro della moda sostenibile

Bionic Yarn, il futuro della moda sostenibile

ASOS, un caso di successo

ASOS, un caso di successo

Moda e questione sociale, una riflessione

Moda e questione sociale, una riflessione

il business model canvas

il business model canvas

L’importanza dei riferimenti colore Pantone

L’importanza dei riferimenti colore Pantone

Avviare una linea di abbigliamento, tre cose da non sottovalutare

Avviare una linea di abbigliamento, tre cose da non sottovalutare

Macchine da cucire, quale scegliere?

Macchine da cucire, quale scegliere?

Fonti di ispirazione: i libri

Fonti di ispirazione: i libri

Il valore del marchio

Il valore del marchio

Consigli di base per un buon photoshoot

Consigli di base per un buon photoshoot

Fonti di ispirazione, i musei

Fonti di ispirazione, i musei

4 Consigli per sviluppare il tuo business

4 Consigli per sviluppare il tuo business

6 Consigli per il Pattern Cutter

6 Consigli per il Pattern Cutter

Che cos’è il disegno tecnico o Flat Drawing?

Che cos’è il disegno tecnico o Flat Drawing?

Cinema & moda

Cinema & moda

La campionatura

La campionatura

La storia di una leggenda

La storia di una leggenda

Branding e Storytelling

Branding e Storytelling

Il messaggio di Leanne Marshall

Il messaggio di Leanne Marshall

Ecosostenibilità e vestiti da sposa.

Ecosostenibilità e vestiti da sposa.

3 Stilisti da cui prendere ispirazione

3 Stilisti da cui prendere ispirazione

Sostenibilità e moda

Sostenibilità e moda

Brand identity – 5 domande

Brand identity – 5 domande

Cosa preparare prima di lanciare il tuo marchio di abbigliamento

Cosa preparare prima di lanciare il tuo marchio di abbigliamento

Perchè un brand di abbigliamento non decolla

Perchè un brand di abbigliamento non decolla

Scuole di moda, ecco qualche consiglio

Scuole di moda, ecco qualche consiglio

Come Realizzare una linea di abbigliamento in 5 passaggi

Come Realizzare una linea di abbigliamento in 5 passaggi

Sciarpe, quando l’inverno bussa alla porta della moda

Sciarpe, quando l’inverno bussa alla porta della moda

Anni 50’ monamour

Anni 50’ monamour

Vestiti da sposa trend, novità e consigli.

Vestiti da sposa trend, novità e consigli.

5 tendenze fashion per il 2019

5 tendenze fashion per il 2019

Rosso!

Rosso!

Contattaci

Vuoi realizzare il tuo progetto? Hai bisogno di un consiglio?  Contatta il nostro staff.
Vai alla pagina

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi